mercoledì 12 gennaio 2011

comunita - agni yoga

  




8 - La cooperazione deve reggersi su norme sane. Ciò significa ordine; cioè l’acquisizione di un ritmo. Così anche nel lavoro quotidiano si esprimono le grandi leggi dell’Universo. Occorre abituarsi sin dall’infanzia al lavoro continuo. Che il progresso abbia per base la fatica come misura del merito.
    9 - E un’altra condizione si deve rigorosamente osservare: il lavoro deve essere volontario. La cooperazione deve essere volontaria. La comunità deve essere volontaria. Il lavoro non deve rendere schiavi. A base del progresso deve stare l’assenso spontaneo. Nessuno porti la dissoluzione nella casa nuova. Gli operai, i costruttori, i creatori sono come aquile che salgono in volo. La polvere e i rifiuti della corruzione cadono solo quando il volo è grande e disteso.

3 commenti:

  1. Questo blog può essere come una casa virtuale, la stanza delle riflessioni.
    come abbiamo in casa ognuno il suo luogo x meditare questo può essere il luogo comune destinato riflessioni, spunti, imput sul lavoro che stiamo svolgendo, un luogo virtuale di cooperazione viva.

    RispondiElimina
  2. sono d'accordo e voglio questo

    RispondiElimina
  3. SONO D'ACCORDO CON CLAUDIA QUESTO BLOG E' UNO SPAZIO D'INCONTRO CON LA PROPRIA E ALTRUI
    AUTENTICITA'!

    ANNA

    21.01.'11

    RispondiElimina