domenica 30 settembre 2012

la cosa più pericolosa è la Verità



Tra tutto ciò che esiste sulla Terra la cosa più pericolosa è la Verità.

Chi ha coraggio di unirsi con Essa al prezzo di distruzione del suo sé, diventa il Sè o l’espressione di Essa.

Chi ha fatto un certo progresso sulla via di unione con la Verità (discepolato) puo aiutare ad altri.

12 commenti:

  1. Ciao Sasha,

    si’ la nostra coscienza ci dice che diventare uno con la Verita’ e’ il senso della vita, ci fa anche intuire che e’ pericolosa.
    Dobbiamo esercitarci fino a diventare uno con Essa, avere la stessa frequentazione che abbiamo con il respiro.
    Molti si allontanano da noi, perche’ sentono che vogliamo solo la Verita’, ma questo non ha importanza.
    Dobbiamo lavorare su noi stessi per raggiungerLa e viverLa.
    Grazie, Sasha, per questi concetti che ci fanno molto meditare e ci allargano l’orizzonte.
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, Anna. Ti faccio una domanda: Chi sono “noi … che vogliamo solo la Verità” e chi sono “molti” che “si allontanano da noi”?

      Domanda a te e Alessandro. Mi sono allontanato da voi un anno fa. Secondo te, Alessandro, ho fatto questo perche voi volete “solo la Verità”?

      Lo so, che ho fatto una domanda “pericolosa”. (Ma se siamo ricercatori di Verità “questo non ha importanza”.)

      Sono rimasti 9 giorni prima di incontro a Como. In questo momento vi chiedo una solo cosa – sincerità. L’incontro dipende da questo.

      Elimina
    2. Ciao Sasha,
      rispondo solo per me naturalmente. E’ una mia abitudine, quando tratto concetti astratti di parlare o scrivere “noi”. Penso che dipenda dalla convinzione di non essere sola in questa ricerca, in questo desiderio/bisogno di diventare uno con la Verita’. cosi’ anche quando dico “molti” non ci sono nomi ma ci sono certamente molte persone che quando avvertono la priorita’ che do ai valori della vita, hanno paura e si allontanano, ma come ho scritto, questo non ha importanza se succede, perche’ ho una scala di valori che voglio rispettare per questa precisa finalita’.
      Spero di avere chiarito il pensiero che mi e’ uscito spontaneo leggendo il messaggio che hai pubblicato oggi.
      Anna

      Elimina
    3. Apprezzo il tuo istinto di Verità. Il gruppo di Como, come la quarta porta, esisteva grazie ad esso. Ho dovere di aiutarti. Forse questo è un ragione principale per l’incontro. Ma il risultato non dipende da te. Nella dimensione del tuo istinto di Verità sei troppo sola.

      Elimina
    4. ciao Sasha,

      grazie per la giusta interpretazione del mio pensiero. altri pensieri non ne ho fatti. E’ vero nel mio istinto di desiderio di Verita’ sono troppo sola.
      TI POSSO ASSICURARE CHE IO E ALESSANDRO SIAMO MOLTO INTERESSATI ALL’INCONTRO CHE HAI PROPOSTO. SUGLI ALTRI PARTECIPANTI NON POSSO DIRE NIENTE, MA AVENDO RISPOSTO SUBITO DI SI’, CREDO ABBIANO UN CERTO INTERESSE, TI PARE?
      CIAO
      ANNA

      Elimina
    5. Grazie per la tua sincerità. Per quanto riguarda gli “altri partecipanti”, c’è una grande differenza tra “essere interessato” ed “essere pronto”. Lo sai. Tu sei pronta. Se è pronto anche Alessandro mi aiuterete durante l’incontro.

      Elimina
    6. CIAO SASHA,
      CERTO CHE IL RISULTATO NON PUO’ DIPENDERE DA ME. E’ NELLA NOSTRA CONVINZIONE, MIA E DI ALESSANDRO, DI AIUTARTI NELL’INCONTRO. MA NON PENSO CHE CE NE SARA’ BISOGNO.
      GRAZIE DI RITENERMI PRONTA.
      DOPO LA TUA RISPOSTA DI OGGI MI SENTO SOLLEVATA NELL’ANIMA.
      1° OTTOBRE ‘12

      Elimina
    7. C’è una grande differenza tra “essere interessato” ed “essere pronto”. Sei sola nel vostro gruppo perché altri sono “interessati”.

      Elimina
    8. CIAO SASHA,
      SI’ LA DIFFERENZA E’ GRANDE. SIAMO TUTTI PARTITI DALL’INTERESSE ALL’ASCOLTO, A CAPIRE. AD AMPLIARE L’ORIZZONTE DELLA CONOSCENZA. POI OGNUNO LAVORA SU SE STESSO E ATTRAVERSA L’EVOLVERE DELLA VITA CON LA SUA COSCIENZA.
      IL CONFRONTO E L’ASCOLTO, PER ME, SONO MOLTO IMPORTANTI. CI SI DIVIDE TRA CHI VUOLE CONFRONTARSI E CHI SI SOTTRAE A QUESTO ESERCIZIO.
      NON CONOSCO L’ATTUALE LIVELLO DI EVOLUZUIONE DEI PARTECIPANTI. VOLERTI ASCOLTARE SU DI UN TEMA COSI’ SIGNIFICATIVO COME QUESTO CHE HAI PROPOSTO E’ SEGNO DI MATURITA’,
      NON SOLO D’INTERESSE, TI PARE?
      ANNA

      Elimina
  2. Si, E’ SEGNO DI una certa MATURITA’

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....e,parlo per me,anche di una volontà di ricerca,di un essere alla ricerca,quindi di movimento,non di staticità.
      E di accettare il rischio di esporsi,anche alle critiche del maestro,di essere giudicato molto,spero non "troppo" lontano della verità.
      Troppo sarebbe un giudizio di condanna inesorabile,senza appello,senza speranza di avvicinamento progressivo.....quindi di-sperante!
      Qualcuno alla domanda di Pilato "cosa è la verità?" in una situazione tragica ed ultima agli occhi degli uomini rispose "Io sono la Verità"oltre che la Via e la Vita......
      Riflettevo sul vero ed ultimo significato della parola Verità proprio alla fine dell'omelia di domenica scorsa.
      E questa occasione mi ha fatto sovvenire di questa riflessione fra me e me che altrimenti sarebbe stata dimenticata ed abbandonata.
      La verità,cioè la vera essenza di ciò che è VERO....già in questa frase ho avuto bisogno x esprimermi e cercare di farmi capire,di mettere in fila x 3 volte in poche parole "verità","vera" e "vero"........a testimonianza anche inconscia ed incontrollabile dalla ragione di quanto l'anima umana ambisca a "possedere" la verità......che forse si identifica x me,con possedere la Vita ed in ultima analisi possedere Dio.......o forse sarebbe meglio "essere posseduti da Dio????"....o forse meglio ancora tutte e 2 le cose contemporaneamente????...se io possiedo te e tu possiedi me,contemporaneamente,forse siamo la stessa cosa???? LUCA

      Elimina
    2. Ogni momento della tua vita tu fai una certa scelta. La scelta che vuole da te Dio si chiama la Verità. La scelta che tu fai si chiama la verità.

      Elimina